Sito di Gian Paolo PORCU
che descrive alcuni casi nei Palazzi di Giustizia di Cagliari e Sassari

 

Pagine interne al caso (alcune pagine per ora non sono pronte)

1.- nota brevissima sulla solare infondatezza dell'accusa

2.- nota più dettagliata sulla difficilmente qualificabile elaborazione del pm sulla "bozza di querela"
A) link all'eposto 22.01.97
B) link al capo d'imputazione

3.- vacat

4.- L'antefatto

5.- L'imputazione formale, di sorpredente inconsistenza. Le distorsioni che troverete dimostrano che siamo tutti in grave pericolo.

6.- Le nomine dei magistrati debbono essere fatte ex art.25 Costituzione, ma non lo sono, Sembra che certi fascicoli vengano assegnati o appresi come in un self service!

7.- "Nomina" del PM dr. De Angelis.

8.-Dr. Michele IACONO, quale coordinatore dell'Ufficio GIP-GUP.

9.-"Nomina" (ma chi l'ha fatta?) a GIP del dr. Leonardo BONSIGNORE.

10.-"Nomina" a GUP (ma chi l'ha fatta?), della dr.ssa Ermengarda FERRARESE.

11.-Conduzione dell'udienza preliminare da parte del GUP dr.ssa FERRARESE (violatissime le norme procedurali ed i diritti dell'imputato)

12.-Designazione in capo alla 2a sezione del tribunale, presidente dr. Michele IACONO

13.-"Nomina" (non ci crederete, ce ne sono ben due!), a primo giudice del dr. Massimo PODDIGHE (vedi nota);

a) verbale "IACONO" 2.03.00

b) provvedimento PORCELLA 25.02.00

14.- "Nomina " del secondo giudice dr. Giuseppe PINTORI.

15.-Descrizione del fatto. Ingresso del pm Manganiello nella stanza del giudice.

16.- I giudici monocratici all'unanimnità negano all'imputato le copie delle sentenze, così viene violato in pieno l'art. 24 Costituzione (il dirittto alla difesa è sacro ed inviolabile!)

17.-Ricusazioni

18.- UNIONE SARDA articolo del Chi l'ha propiziato'

19. Invito 27.01.09 prot.224.09 dell'imputato al giudice PINTORI ad astenersi dal continuare il processo

20.-La presidenza del tribunale non è in grado di dimostrare la legalità delle assegnazioni BONSIGNORE (GIP), FERRARESE (GUP) e PINTORI (giudice). Gravissimo.

Nota brevissima sulla solare infondattezza dell'accusa

il noto processo a mio carico, in corso dal 2000 per fatti del 1997, è fondato sul nulla.

 

Avevo presentato l'esposto 22/01/97 prot.78/97 nel quale lamentavo che il CO DC di Cagliari a presidenza BALLETTO mi negava illegittimamente, come del resto aveva fatto in una caso precedente, l'accesso al fascicolo disciplinare dle 17/01/97, e chiedevo il sequestro urgente del fascicolo allo scopo, che precisavo, d'evitare il rischio che venisse alterato, e risultare poi diverso da quello esistente sul tavolo del Consiglio dell'Ordine al momento della delibera.

A parte la palese inconsistenza d'una calunnia che avrei fatto con una riga e mezza (senza indicazione di fatti, di prove, di movente), io affermo essere falsa la trasposizione dal il mio esposto 78/97 al capo d'imputazione, il quale m'attribuisce cosa non vera, e cioè avere calunniato il CO accusandolo di avere deliberato (il 17/01/97) sul falso presupposto dell'esistenza di documenti non ancora formati.

Il passaggio dal sospetto che il fascicolo venise cambiato (che avevo espresso) all'affermazione (che non bo fatto) che il CO aveva deliberato sul falso presupposto ......... è una fantasiosa elaborazione del pm. Il che dimostra la pericolosità per tutti di quel pm e della prcicura d'appartenenza.

Vedi anche una noticina sull'incredibile elaborazione del pm al riguardo della "bozza di querela".

Vedi, sull'infondatezza dell'accusa , la nota più dettagliata.

| Gian Paolo Porcu tf 070/66.47.13 fax 070/66.39.55 posta@gianpaoloporcu.it |